22.11.07

Trattamento dell'enuresi

00:55:42, Aree di intervento: Enuresi  

Modello del controllo corticale

Il bambino possiede alla nascita il riflesso di svuotamento della vescica che si manifesta quando la pressione all’interno della vescica causata dall’accumularsi dell’urina, oltrepassa un valore critico.

Man mano che il bambino cresce, non usa più tale riflesso di svuotamento, ma riesce intenzionalmente a trattenere l’urina e a saper svuotare la vescica nel luogo appropriato. Ciò viene permesso grazie alla maturazione dell’apparato urinario e al controllo inibitorio della corteccia cerebrale.

Nel caso di un mancato sviluppo del sistema interno di controllo come avviene nell’enuresi primaria (il bambino, dalla nascita, ha bagnato il letto quasi ogni notte), il trattamento psicoterapico tenderà a favorire l’acquisizione del controllo corticale.

La tecnica usata è quella del “campanello”: che si basa sull’uso di un allarme acustico che suona immediatamente quando il bambino nel sonno emette le prime gocce di urina. Il risveglio deve essere immediato, il bambino dovrà alzarsi, andare in bagno e svuotare completamente la vescica. Qualora il bambino avesse troppo sonno e non volesse alzarsi, i genitori devono farlo comunque alzare dal letto, per andare in bagno. E’ importante spiegare al bambino l’importanza della sua collaborazione.

Dopo un numero relativamente ridotto di risvegli, il bambino impara a percepire le contrazioni vescicali che precedono la minzione e a svegliarsi prima dell’emissione dell’urina.

I risultati si ottengono già dopo 15-20 giorni, ma la terapia deve essere protratta per almeno due mesi per consolidare tale controllo.

Tale trattamento deve essere attuato non prima dei 6 anni, per permettere al bambino di raggiungere una certa maturazione cognitiva e fisiologica, che permette la remissione spontanea del problema enuretico.

Modello della mancata maturazione

Secondo le ricerche sperimentali, i bambini enuretici hanno una ridotta capacità di contenimento della vescica, che può essere particolarmente piccola. Questi bambini appena avvertono lo stimolo sembra che non riescono a trattenere e devono subito urinare (sindrome dell’urgenza), inoltre urinano frequentemente nel corso della giornata (10-12 volte).

E’ consigliabile effettuare una ecografia della vescica per verificare le dimensioni della stessa.

A livello psicoterapico si insegnerà al bambino a trattenere poco per volta l’urina per tempi progressivamente più lunghi, finchè riuscirà a controllare livelli massimi di pressione della vescica. All’inizio il bambino aspetterà pochi minuti prima di urinare, poi 5, poi 10,…

Tendenzialmente i bambini urinano dalle 3 alle 7 volte durante il giorno e saltuariamente si svegliano durante la notte per urinare. I bambini enuretici, urinano spesso anche 10-12 volte. Il terapeuta chiederà ai genitori di monitorare per una settimana il numero delle volte e a che ora il bambino urina.

Permalink 424 parole da admin Email , 9323 visite • 2 feedbacks

Indirizzo Trackback per questo post:

This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Per favore, inserisci i caratteri che vedi nel disegno sopra. (case insensitive)

Commenti, Trackbacks, Pingbacks:

Commento di: the woodlands tx seo [Visitatore] · http://www.houstonseocompany1.com/the-woodlands-seo-company/
It's a shame you don't have a donate button! I'd without a doubt donate to this brilliant blog! I suppose for now i'll settle for book-marking and adding your RSS feed to my Google account.

I look forward to brand new updates and will talk about this
site with my Facebook group. Talk soon!
PermalinkPermalink 06.07.13 @ 01:16
Commento di: Virgie [Visitatore] · http://buckettrucksforsale.biz/
I used to be suggested this blog by means of my cousin.
I am no longer sure whether or not this submit is written by means of him as no one else
recognize such particular approximately my difficulty.
You're amazing! Thank you!
PermalinkPermalink 28.07.13 @ 05:57

Lascia un commento:

La tua email non comparirà nel sito.
Il tuo URL sarà visualizzato.

Tag XHTML consentiti: <p, ul, ol, li, dl, dt, dd, address, blockquote, ins, del, span, bdo, br, em, strong, dfn, code, samp, kdb, var, cite, abbr, acronym, q, sub, sup, tt, i, b, big, small>
(Le interruzioni di linea diventano <br />)
(Imposta il cookie per nome, email e url)
(Permetti agli utenti di contattarti attraverso il form dei messaggi (la tua email non sarà mostrata.))
This is a captcha-picture. It is used to prevent mass-access by robots.

Per favore, inserisci i caratteri che vedi nel disegno sopra. (case insensitive)

Post Precedente: Consigli per i genitori di bambini che soffrono di enuresiPost Successivo: Il comportamento oppositivo- provocatorio

Luglio 2019
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 << <   > >>
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        

Starbene: mente-corpo

Dott.ssa Maria Narduzzo
Psicologa Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Terapeuta EMDR
Docente dell'Istituto Watson
P.Iva 09100990010
Cell 3337130974
Vedi Attività


Riceve ad Orbassano
Studio Privato
Via Roma 47
www.psicologo-orbassano.it

Riceve a Torino
presso Studio Medico Crocetta
C.so Galileo Ferraris, 107
www.studiocrocetta.it
maria.narduzzo@gmail.com

Directory segnala sito DirectoryItaliana

Psicologia: La categoria di HelloDir.com che tratta di Psicologia

Scambio Link

Psycommunity

Vedi opuscolo sul panico

Prima di aggiungere un commento è necessario prendere visione e approvare l'informativa sulla privacy.

Cerca

Chi c'é online?

  • Untenti ospiti: 9

Syndicate questo blog Feeds XML

What is this?

powered by
b2evolution