Archivi per: Settembre 2010

24.09.10

Terapia cognitivo comportamentale del DOC: come guarire

Come si guarisce dal DOC, quali son i risultati?
Come sta Martina dopo 6 mesi di terapia cognitivo comportamentale?

Facciamo riferimento all'articolo pubblicato il 7/5/2010: Il mio DOC (Disturbo Ossessivo Compulsivo) mi fa sentire SPORCA, una “POCO DI BUONO.

Martina ha una grande forza che la fa andare avanti, desidera guarire dal Disturbo Ossessivo Compulsivo, per cui lavora costantemente per raggiungere gli obiettivi che settimanalmente ci poniamo in terapia. In alcuni momenti non è facile, a volte piange, chiede aiuto, ma i risultati ottenuti sono tanti e lei sta ritrovando la spontaneità e la libertà di vivere, che forse non ha mai vissuto.

Attualmente Martina sa riconoscere i pensieri ossessivi e cerca di non seguirli, dandogli meno forza. In diverse circostanze, ha notato che i pensieri arrivano, ma non seguendoli vanno via e lei non ci pensa più.

Cosa riesce a fare Martina?

Dentro casa: pulisce con le finestre aperte, accende la musica, parla in ingresso, fuma fuori dal balcone ed esce di casa senza prima verificare l'eventuale presenza di uomini nel pianerottolo. Libertà, libertà e ancora libertà. I pensieri ossessivi si presentano "come mai fumi dal balcone?, vuoi farti vedere dai vicini di casa?, vuoi farti notare dagli uomini che passano per la strada?. Prima della terapia comportamentale, questi dubbi, questi pensieri l'avrebbero fatta impazzire, le avrebbero creato ansia e una sensazione di sporco. Avrebbe evitato, fatto controlli e compulsioni. Oggi ha sviluppato un atteggiamento più competitivo: " mi dici di non fumare, io lo faccio lo stesso, non ascolto il DOC".

Fuori casa: Martina ora riesce ad ascoltarsi e a soddisfare i suoi gusti e desideri: indossa le magliette che le segnano il seno, cammina normalmente per strada, indossa gli occhiali, fuma in macchina, cammina passando davanti ai bar dove ci sono dei ragazzi. Anche in questo caso arrivano i pensieri ossessivi: "come mai passi davanti ai ragazzi? vuoi farti vedere da loro, vuoi farti notare!!! Ti stavi toccando i capelli per attirare l'attenzione?"

Martina ora sa cosa dirsi: "stop sono solo pensieri ossessivi, non mi rompere" sa cosa fare: non cambia strada. Cambiare il comportamento, fare esattamente l'opposto di ciò che i pensieri ossessivi farebbero fare, da forza, da grinta ed è la strada giusta per gestire al meglio il proprio DOC.

Effettivamente è vero: negli ultimi 10 anni non ho vissuto quasi mai in libertà e, forse, ancora adesso non mi sembra vero che mi metto una gonnellina x uscire da sola...non l'avrei mai fatto sino a qualche mese fa.... E' bello fumare in auto, sul balcone, uscire di casa truccata......ma purtroppo interviene il DOC facendomi sentire sporca in questi atteggiamenti normali, ma io li faccio lo stesso anche se ho tanta ansia, che mi accompagna tutto il giorno. CAMBIANDO IL COMPORTAMENTO, andando contro il DOC io guarirò.

Pensieri ossessivi a contenuto pedofilo Questi pensieri hanno sempre impedito a Martina di abbracciare e giocare con un bambino, per la paura che i suoi pensieri fossero veri. Evita, controlla, contrae i muscoli, incrocia stringendo al massimo le braccia, per la paura di agire. Martina tra le lacrime di disperazione, ha sempre chiesto il perchè di quei pensieri. Non li voglio sentire, perchè mi vengono, non farei mai del male ad un bambino. E poi il turbine di dubbi? Lo faresti o non lo faresti? . Oggi, sempre di più cerca di non dar peso a quei pensieri. Sono assurdi, sono pensieri ossessivi, non è quello che voglio fare, non mi interessa. Ma la forza maggiore le viene data dall'esposizione. Martina frequenta coppie di amici con figli, riesce a prenderli in braccio e a giocare con loro. Nelle ultime esposizioni è riuscita con grande soddisfazione a portare in bagno un bambino. E i pensieri? Sono arrivati puntuali, ma Martina è riuscita a non seguirli e la sua testa era libera.

La parte più dura riguarda il rapporto con il marito. Il Doc è continuamente presente: "ma ti piace ancora tuo marito?, ti piace la sua faccia? Guardalo bene. Ti piace o no?" qui Martina cede e segue il suo disturbo, controllando, verificando il viso del marito frontalmente e di profilo. "Lo ami o non lo ami?, lo tradiresti? se esci, puoi incontrare un ragazzo più bello di tuo marito e se poi lo tradisci? L'ansia è forte, continua, avverte un senso di lontananza e di schifo. Si sente sporca, disonesta e ingarbugliata nei dubbi. "Ma stai male perchè veramente non ami tuo marito o perchè hai i pensieri ossessivi? Martina chiede conferme: "ma io potrei tradire mio marito, lo amo davvero?" In alcuni momenti scappa, evita gli uomini, appare fredda e distaccata. In altri momenti riconosce i dubbi ossessivi, sa che nel momento in cui fissa il viso di suo marito sta facendo compulsioni, pertanto smette. Martina dovrà accettare la sensazione di lontananza, lo schifo, il disgusto di fare l'amore con suo marito, perchè sono mandati dal DOC. Ma ancora di più , Martina sa che abbracciare il marito, mandare messaggi essere carina e attenta con lui sono comportamenti che contrastano fortemente il DOC. Anche uscire di casa, fare le commissioni da sola, e andare a mangiare una pizza con le amiche, proprio quando avverte lontananza e ha la testa invasa dai mille dubbi, vuol dire riconoscere, lottare e contrastare una malattia che non le fa vivere serenamente il suo matrimonio.

La parte più schifosa riguarda la sensazione di lontananza, di "non amore" che il DOC mi fa provare verso mio marito, la persona più importante della mia vita; ma lo ami o no, è bello o no, se è bello lo ami, se lo vedi brutto ti sembra che non lo vuoi più, che non lo ami...........sensazioni terribili; ma stai male perchè hai questi pensieri o perchè non lo ami davvero più? DUBBI DUBBI DUBBI = DOC, MALATTIA, PENSIERI OSSESSIVI, SPAZZATURA.
Metti un punto Martina. Ma il DOC non ti fa mettere sto benedetto punto e continua ad assillarti.........allora sei superficiale o no? che schifo....STOP STOP STOP ecco cosa devo fare........
In queste ultime sedute ho imparato ad ascoltare la mia voce: VOGLIO STAR BENE CON MIO MARITO, VOGLIO UN FIGLIO DA AMARE E COCCOLARE, AMO MIO MARITO PERCHE' MI PIACE ESTETICAMENTE ED INTERIORMENTE, NON VOGLIO TRADIRLO, NON VOGLIO VIOLENTARE CANI E BAMBINI.
"Ascolta la tua voce Martina e credici", dice la Dott.ssa Narduzzo. Ma non è facile crederci perchè il DOC ti fa sentire come se la tua parte BUONA non esistesse. Ma mi sforzo x crederci.
A volte sono davvero a pezzi perchè non ho la serenità interiore e la tranquillità che tanto vorrei avere; rinuncerei a tutto pur di star bene, di star bene con mio marito senza questi pensieri schifosi, senza questa sensazione di lontananza, voglio avere un figlio, voglio la mia famiglia. Ecco la mia favola.
A sei mesi dall'inizio della psicoteria cognitivo-comportamentale posso dire di essere migliorata, faccio cose che prima non avrei mai fatto ma purtroppo ho più ansia x via delle esposizioni.

Martina inizierà a fare attività sportiva per distrarsi e per scaricare l'ansia e la tensione, continua ad esporsi costantemente, tutti i giorni, compiendo azioni contrarie ai pensieri ossessivi, ed esponendosi ai pensieri del doc registrati sul nastro.

Permalink 1178 parole da admin Email , 88877 visite • 212 feedbacks

Settembre 2010
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
 << < Corrente> >>
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      

Starbene: mente-corpo

Dott.ssa Maria Narduzzo
Psicologa Psicoterapeuta Cognitivo-Comportamentale
Terapeuta EMDR
Docente dell'Istituto Watson
P.Iva 09100990010
Cell 3337130974
Vedi Attività


Riceve ad Orbassano
Studio Privato
Via Roma 47
www.psicologo-orbassano.it

Riceve a Torino
presso Studio Medico Crocetta
C.so Galileo Ferraris, 107
www.studiocrocetta.it
maria.narduzzo@gmail.com

Directory segnala sito DirectoryItaliana

Psicologia: La categoria di HelloDir.com che tratta di Psicologia

Scambio Link

Psycommunity

Vedi opuscolo sul panico

Prima di aggiungere un commento è necessario prendere visione e approvare l'informativa sulla privacy.

Cerca

Chi c'é online?

  • Untenti ospiti: 24

Syndicate questo blog Feeds XML

What is this?

powered by
b2evolution